Comunicazione Rifiuti

Chi sono i soggetti tenuti

L’obbligo riguarda:

  1. Imprese ed enti produttori iniziali di rifiuti
    • Pericolosi
    • Non pericolosi derivanti da lavorazioni industriali, da lavorazioni artigianali e da attività di recupero e smaltimento di rifiuti, fanghi prodotti dalla potabilizzazione e da altri trattamenti delle acque e dalla depurazione delle acque reflue e da abbattimento dei fumi, se l’impresa o ente hanno complessivamente più di 10 dipendenti;
  2. Imprese ed enti che effettuano operazioni di recupero e di smaltimento dei rifiuti;
  3. Soggetti che effettuano a titolo professionale attività di raccolta e trasporto di rifiuti, compreso il trasporto di rifiuti pericolosi prodotti dal dichiarante;
  4. Commercianti ed intermediari di rifiuti senza detenzione.

Si ricorda inoltre che sono esclusi dall’obbligo di presentazione del MUD, in base alla Legge 28 dicembre 2015, le imprese agricole di cui all'articolo 2135 del codice civile, nonché' i soggetti esercenti attività ricadenti nell'ambito dei codici ATECO 96.02.01, 96.02.02 e 96.09.02.

Cosa è cambiato nei dati da trasmettere

Non vi sono modifiche rispetto alla dichiarazione presentata nel 2017.

Nella Sezione Assistenza e quesiti sono riportate le Istruzioni aggiuntive ISPRA che forniscono chiarimenti in merito alla compilazione della scheda RIF:

  • Per quanto riguarda i produttori, con riferimento al computo delle giacenze e ai rifiuti da attività di manutenzione
  • Per quanto riguarda i gestori, con riferimento alla corretta compilazione dei righi R13 e D15 e della sezione Materiali

Come va compilata

La comunicazione Rifiuti deve essere compilata tramite:

  • software messo a disposizione da Unioncamere;
  • altri software che, a conclusione della compilazione, generino un file organizzato secondo i tracciati record previsti dall’Allegato 4 al DPCM e messi a disposizione in questo sito.

I soli produttori iniziali che producono, nella propria Unità Locale, non più di 7 rifiuti e, per ogni rifiuto, utilizzano non più di 3 trasportatori e 3 destinatari finali possono presentare la Comunicazione Rifiuti semplificata su supporto cartaceo.

Come va trasmessa alla Camera di commercio

La presentazione alla Camera di Commercio deve avvenire esclusivamente via telematica.

Scadenza

30 aprile 2018.

Diritto di Segreteria

Il diritto di segreteria, per la trasmissione telematica, è di 10,00 € per ogni Unità Locale dichiarante, a prescindere dal numero di Comunicazioni, e può essere versato tramite carta di credito o Telemaco Pay.

Nel caso di Comunicazione Rifiuti semplificata il diritto di segreteria è di 15,00 € per ogni Unità locale dichiarante e va versato con le modalità indicate da ciascuna Camera di commercio sul proprio sito.

Documenti