Comunicazione Produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche

Chi sono i soggetti tenuti

In base all’articolo 29 c. 6 del D.Lgs. 14 marzo 2014. n.49 i produttori si impegnano a comunicare i dati contenuti nell’Allegato X al medesimo Decreto Legislativo al fine di consentire al Comitato di Vigilanza e Controllo l’elaborazione delle quote di mercato di cui all’articolo 35 c.1 lettera b ) e c) del D.Lgs. 49/2014.
L’articolo 6 del D.M. 25 settembre 2007, n. 185 prevede che i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche comunicano con cadenza annuale al Comitato di vigilanza e controllo i dati previsti, avvalendosi del modello di dichiarazione ambientale di cui alla legge 25 gennaio 1994, n. 70, che, a tale fine, è modificato con le modalità previste dalla medesima legge n. 70 del 1994.
E’tenuta alla presentazione della Comunicazione Produttori di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche la persona fisica o giuridica che, ai sensi dell’art. 4 comma 1 lettera g) del D.Lgs. 49/2014:

  1. è stabilita nel territorio nazionale e fabbrica AEE recanti il suo nome o marchio di fabbrica oppure commissiona la progettazione o la fabbricazione di AEE e le commercializza sul mercato nazionale apponendovi il proprio nome o marchio di fabbrica;
  2. è stabilita nel territorio nazionale e rivende sul mercato nazionale, con il suo nome o marchio di fabbrica, apparecchiature prodotte da altri fornitori; il rivenditore non viene considerato “produttore”, se l'apparecchiatura reca il marchio del produttore
  3. è stabilita nel territorio nazionale ed immette sul mercato nazionale, nell'ambito di un'attività professionale, AEE di un Paese terzo o di un altro Stato membro dell'Unione europea;
  4. è stabilita in un altro Stato membro dell'Unione europea o in un paese terzo e vende sul mercato nazionale AEE mediante tecniche di comunicazione a distanza direttamente a nuclei domestici o a utilizzatori diversi dai nuclei domestici;

Inoltre nel caso in cui i produttori di apparecchiature elettriche ed elettroniche aderiscano a sistemi di gestione collettivi, tali sistemi possono comunicare, per conto dei produttori loro aderenti, i dati relativi al peso delle apparecchiature elettriche ed elettroniche raccolte attraverso tutti i canali, reimpiegate, riciclate e recuperate nell'anno solare precedente ai sensi dell’art 7 comma 3 del DM 185/2007.

Cosa è cambiato nei dati da trasmettere

Non vi sono modifiche rispetto alla dichiarazione presentata nel 2015.

Come va compilata

Non vi sono novità nelle modalità di compilazione: i produttori di AEE e i sistemi collettivi di finanziamento devono compilare la comunicazione apparecchiature elettriche ed elettroniche esclusivamente via telematica, tramite il sito www.registroaee.it
Il modello allegato al decreto è riportato a scopo esemplificativo e non può essere utilizzato per trasmettere la dichiarazione.

Come va trasmessa alla Camera di commercio

Non vi sono novità nelle modalità di trasmissione che deve avvenire esclusivamente via telematica, a conclusione della compilazione, dalla scrivania personale accessibile tramite il sito www.registroaee.it.
I dichiaranti debbono essere in possesso di un dispositivo contenente il certificato di firma digitale valido al momento dell'invio, intestato al legale rappresentante o a soggetto da questi delegato.

Scadenza

La scadenza è il 30 aprile 2016.

Diritto di Segreteria

Non sono previsti diritti di segreteria.

Attenzione

  • Non verranno considerate valide ai fini di legge dichiarazioni presentate con modalità diverse da quella telematica.
  • Se il produttore di apparecchiature era soggetto alla presentazione del MUD in quanto produttore iniziale di rifiuti o gestore di impianti dovrà presentare, separatamente, anche la Comunicazione Rifiuti Speciali.

Documenti